Colonna vertebrale del paziente, storia di successo

Post image of Colonna vertebrale del paziente, storia di successo
U kategoriji: Paziente esperienze 0 komentara

Marija Posavec, ex amministratore di Ente Nazionale Croato per il Turismo ha vissuto una vita normale fino a cinque anni fa. Poi, all’improvviso, hanno iniziato attacchi della sciatica. In primo luogo, ogni 6 mesi, poi regolarmente ogni mese … Lei non ha saputo quanto grave può essere la sua problema, e lei l’ha ignorata, prendeva pillole, iniezioni e di altri farmaci. Ha iniziato a visitare i medici: fisiatri, ortopedici, chiropratica . Nessuno si rese conto di quanto grave fosse il suo problema. É stata regolarmente inviata per due settimane alle sessioni di terapia fisica nel locale centro di riabilitazione. Ma no, non era disponibile, solo l’ho fatto male a lei. Da ogni visita al centro di riabilitazione lei avrebbe tornato a casa in condizioni ancora peggiori.

Immagine 1 – MRI poco prima del suo intervento chirurgico , mostrando estrusione disco L3-L4

Dopo avendo realizzato che la situazione sta diventando grave, ha deciso di andare per parere neurochirurgico per il suo problema. Medico ha suggerito chirurgia subito: disectomia tradizionale con grande incisione (interlaminectomy), la diagnosi è stata di estrusione del disco a livello di L3-L4. Ha subito un intervento chirurgico nel novembre del 2007, tornò a casa con nuovi sintomi peggiori e molto strani: strano mal di schiena, nuovo dolore alle gambe, sollevata temperatura corporea, e le condizioni generali pessime. Andò per un incontro con il suo neurochirurgo che guardò nuova risonanza magnetica e ha appena detto “Tutto va bene, bisogna essere pazienti, non ci sono re-ernia, presto si sentira’ meglio”. Purtroppo, lei non stava migliorando. È andata per i 15 più controlli (sì, avete letto bene, 15). Da novembre 2007 a febbraio 2009, e il suo neurochirurgo non ha avuto risposta o un commento su di lei dolori terribili.

Nel marzo 2009 ha preso la decisione più importante della sua vita, ha deciso di andare avanti. Per trovare un nuovo ospedale, nuovo chirurgo spinale e nuova vita. Per fortuna, ha trovato il Dr. Robert Saftic, con chi ha accettato un primo esame il 15 marzo 2009. Prima impressione è stata – IMPRESSIONANTE. Quando lui ha visto le sue immagini ha quasi iniziato a ridere, perché come è possibile che nessuno ha visto alto grado di L3-L4 degenerazione del disco (malattia degenerativa del disco). La signora Posavec non ha avuto una classica ernia del disco che provoca dolori, aveva rottura del disco internale in quale disco si causa il dolore da dentro.

 

Immagine 2 – MRI poco prima del suo 5° intervento mostrando le malattie degenerative del disco L3-L4 e le zone ad alta intensità a L1-2 e L4-L5

Dr. Robert Saftic è neurochirurgo giovane, educato in migliori centri spinali del mondo dai leader di chirurgia spinale. É educato a svolgere stato dell’arte procedure mini-invasive in grado di offrire alti livelli di soddisfazione dei pazienti a rischio minimo. E questo è esattamente il modo in cui la Signora Posavec voleva andare.

Così, ha avuto un inizio nuovo e fresco. La più importante è una corretta diagnosi. Questo è perchè nuovo MRI (risonanza magnetica) è stato ordinato e seguito da provocatoria discografia differenziale. MRI ha mostrato diversi malati dei dischi (malattia degenerativa in L3-4 che è stato già operata, e ad alta intensità zone L1 e L4-2-5), e discografia ha confermato la degenerazione del disco e modello anormale a L3-L4 e L4-L5. Ora, la cosa più importante è stata quella di differenziare le fonti di dolore. Il dottor Robert Saftic prima tentato di riparare disco già danneggiato e gestito con la chirurgia mini-invasiva endoscopica percutanea intradiscale, ma questo ha eliminato solo il 15% di dolori signora Posavec. Dopo questo , L4-L5 disco è stato eliminato come fonte di dolore, iniettando terapia intradiscale in esso, ed effettuando PLDD (percutanous decompressione laser disc) per sigillare lo strappo anulare. E più tardi, disco L1-L2 è stato eliminato come fonte di dolore, anche eseguendo PLDD per sigillare lo strappo anulare. Così, questo resultava con totale di 4 interventi chirurgici della colonna vertebrale – 1 ° tradizionali da primo chirurgo, 2 °, 3 ° e 4 ° tutti mini-invasivi fatti dal dottor Robert Saftic.

Era più evidente che la fonte dei suoi dolori e problemi è stato L3-L4 disco danneggiato. Come sempre, i metodi invasivi come ADR (sostituzione del disco artificiale) e la fusione spinale sono sempre l’ultima soluzione. Il dottor Robert Saftic ha deciso di andare per meno invasiva versione di TLIF (transforaminale fusione intersomatica lombare). Nella mattinata di sole 8 marzo 2010, la signora Posavec era prevista per l’intervento TLIF. É stato un caso molto difficile ed intervento chirurgico molto impegnativo ed è durato quasi 4 ore. Lei era in condizioni terribili e dolori dopo l’intervento (durante le prime ore). Il giorno dopo si sentiva meglio. Strana sensazione di “coltello nella schiena” è stata miglia di distanza da lei. Ora, 3 mesi dopo l’intervento chirurgico la signora Posavec si trova nel centro di riabilitazione della colonna vertebrale in Croazia, sentendosi molto buona e in grado di fare le sue attività quotidiane sotto minimo dei farmaci.

Immagine 3 – X-Ray solo dopo il suo 5°  intervento, mostrando viti peduncolari, bacchette e gabbia di carbonio

Parlando con la signora Posavec lei da speranza aggiuntiva per tutti i pazienti che soffrono di ernia discale, stenosi spinale o fallite indietro la sindrome di chirurgia- “Mi sento fantastico. Ringrazio il dottor Saftic indietro la mia vita. Posso consigliare a tutti che soffrono di disordine spinale o malattia degenerativa del disco. Lui è maravilla.’’

Napisao Spine Surgery Croatia   @   21 December 2011 0 komentara

Podijelite ovaj clanak

RSS Digg Twitter StumbleUpon Delicious Technorati

0 komentara

Za sada nema komentara. Budite prvi koji ce nesto napisati.
Ostavite komentar

You must be logged in to post a comment.

Prethodni clanak
«
Slijedeci clanak
»