SED – Discectomia endoscopica selettiva

U kategoriji: Tipi di interventi 1 komentara

Discectomia endoscopica è un metodo di chirurgia spinale con quale degli anni novanta iniziava un periodo di mini-invasiva neurochirurgia spinale. Parviz Kambin, un neurochirurgo americano,  era primo che nell’anno di 1991 ha pubblicato i risultati con il metodo che l’ha chiamato microdiscectomia artroscopica. D’allora, con lo sviluppo della tecnologia e della conoscenza sulle malattie del disco, neurochirurgia endoscopica di colonna vertebrale è in rapida evoluzione in tutto il mondo.

Il concetto di questo tipo di procedura operativa è stato redatto dai risultati relativamente poveri di precedenti interventi chirurgici convenzionali della colonna vertebrale, e dal fatto pazienti sottoposti a chirurgia convenzionale abbiano la difficoltà col rendimento a lungo termine alla vita normale e di lavoro.

Il principio primario di questo metodo è un approccio mini-invasivo che consente di:

  • Le operazioni indolori in anestesia locale
  • Le operazioni di tutte le forme d’ernia del disco
  • Le operazioni sui principi della chirurgia d’un giorno
  • La convalescenza veloce,l’inizio della terapia fisica
  • Il ritorno rapido alla vita normale

L’endoscopio permette al chirurgo cosiddetto ‘’key hole’’ approccio all’ernia del disco. Muscoli e tessuti vengono diffondati e distanziati invece d’essere tagliati. Questa tecnica chirurgica porta a meno distruzione del tessuto, meno dolore post-operatorio, i tempi di recupero più brevi, il recupero più rapido e il risco associato con l’anestesia generale non esiste.

Durante questa operazione il neurochirurgo può fare anche radiofrequenza annuloplastica termica e ridurre al minimo le possibilità di ri-ernia del disco a livello operato. Infiammatorie sensori per il dolore modificati e il tessuto di granulazione infiammatorio che é avvolto in neuro discale modulano che porta ad una riduzione del dolore postoperatorio.

Questo innovativo approccio chirurgico nella nostra clinica é fatto dai famosi neurochirurghi croati della colonna vertebrale che hanno completato la loro formazione per tali procedure nei centri medici più prestigiosi del mondo della colonna vertebrale dove la neurochirurgia endoscopica é sviluppata.

Discectomia endoscopica è un’operazione che viene eseguita nella cosiddetta anestesia locale ponteziata, senza sedazione, che permette una costante interazione e la comunicazione tra il neurochirurgo e il paziente con l’obiettivo di massimizzare il successo dell’operazione.

Dopo la preparazione del paziente, diascopale si determina il punto d’ingresso dell’endoscopio, al paziente si da l’anestesia locale ed attraverso un taglio di mezzo centimetro si introdurre l’endoscopio. L’intervento stesso, secondo alle specificità di ciascun paziente dura tra mezz’ora a un’ora e mezza. Dopo l’intervento il paziente è a riposo sotto la costante supervisione di personale medico ed é fra due o tre ore pronto per lasciare la clinica.

Ciò che sia necessario sottolineare é che l’approccio endoscopico per il trattamento delle malattie della colonna vertebrale rimuove la causa del dolore o il pressione sulle strutture neurali, mentre la restante parte sana del disco è mantenuta. Questo approccio al trattamento della colonna vertebrale minimizza gli aspetti negativi del trattamento convenzionale, come sensazioni di dolore persistenti, deficit neurologici e modifiche cicatrice.

Napisao Spine Surgery Croatia   @   5 September 2010 1 komentara

Podijelite ovaj clanak

RSS Digg Twitter StumbleUpon Delicious Technorati

1 komentara

Comments
Trackbacks to this post.
Ostavite komentar

You must be logged in to post a comment.

Prethodni clanak
«
Slijedeci clanak
»